Questo è L’Amore!

Albero cuore con scritta

Questo è L’Amore! Non assaggiai lacrime, assaggiai l’amore misto al dolore noi con i nostri dialoghi le nostre paure le nostre certezze bugie sincerità e tanto amore… verità crudeli, bugie piene di amore amore…amore..ecco cosa ci unisce amore….amore e ancora amore quello che ci divide distanti tanto distanti i nostri corpi vicine vicinissime le nostre menti Giuramenti e inganni e … Continua a leggere

“A Mia Madre”

262103_2108169512808_7394589_n

“A Mia Madre” Non c’è strada, non c’è vicolo, non c’è rumore e suono che non mi riporti alla mente la nostra vita Mi rimangono i ricordi di bambina, di fanciulla e poi donna Oggi che sei andata via e, mi manchi più di ieri sento la solitudine Rimpiango le ore che ho trascorso lontana da te mi odio, per … Continua a leggere

” Libeccio”

   Dipinto di www.lucaguglielmo.com    “Libeccio”   Quel vento di libeccio alza la sabbia calda in vorticosi mulinelli. Da forza a quel verde mare che infrange i suoi flutti .. nelle corrose viscere di scogli antichi. Guardi la battigia fradicia fra conchiglie rotte e rami pregni di borraccina. E tu sei li…immobile…la veste fradicia di quella pioggia.. ..che riga il tuo … Continua a leggere

“Brandelli di cuore www.intoscana.it”

Per gentile concessione di Simona e di www.intoscana.it http://blog.intoscana.it/faccialibrotales/   Brandelli di cuore      Muove il vento le foglie del mio giardino e la loro ombra sul pavimento di casa le fa assomigliare ad acqua increspata.  Sembrano foglie di limoni baciate di sole e il cielo mi appare come un’immensa distesa di mare. Sono in città e agosto sta … Continua a leggere

“Grigio “

“Annigoni “ La tristezza corredo della vita e’ in quel baule che tieni su in soffitta e che non riesci mai a gettare via. Forse è pesante da caricare in spalla. e troppi gli scalini che ti separano da quell’ androne in fondo giù nel cortile. Ma forse stai aspettando…. ma certo stai aspettando quella mano. Quella mano che ti porti giù il … Continua a leggere

“Scuola di vita”

< No tu rimani in classe con la tua bambola “preferita”> Queste le uniche parole che la maestra disse a quella sua piccola alunna di prima elementare. Gli occhi azzurri della bambina si riempirono di lacrime e a malapena riusci a vedere le sue compagne incamminarsi verso il lungo corridoio che portava al giardino. Tutto ebbe inizio qualche giorno prima. Erano … Continua a leggere

“Pensami”

Soltanto chiudendo gli occhi posso rivivere tutti i momenti belli trascorsi insieme.Tu non conoscevi Firenze e tutte le bellezze che questa città nasconde,c’era la luna ad illuminare i nostri passi ,non potevamo permetterci gli occhi della gente e quindi la notte  ci proteggeva……….mi manchi!! Ciop