” La sedia e la candela”

” Van Gogh”       La luce della candela, sul vecchio tavolino, rischiara la tua pelle, la pelle di un bambino. Gli acciacchi dei tuoi anni non ti hanno risparmiato tanto dolore e affanni. Ma tu onesto e fiero sei sempre andato avanti avanti a testa alta senza girarti indietro. La gerla dei dolori l’hai caricata in spalla. Andando verso gli … Continua a leggere

” Non c’è niente che”

    Silvestro Lega  Foto tratta da http://www.literary.it/       Non c’è montagna che non si può scalare. Non c’è isola che tu non puoi vedere anche dal mare ci si può arrivare. Basta soltanto saper nuotare. Saper nuotare fra squali inferociti. Assetati di sangue. Quel sangue che ribolle nel tuo corpo. Quel corpo che hai donato facilmente Quel … Continua a leggere

” Tu”

      Cezanne       Entrando in quel portone ricordai che un giorno di settembre ti incrociai. Tenevi fra le mani una vecchia borsa nera. I tuoi ricordi di una vita intera. Andavi via senza voltarti indietro. Tanto.nessuno..c’era a salutarti. Dov’ erano rimasti tutti quanti. Eppure erano tanti ad adularti. Ma basta poco in questo porco mondo. Ci vuole poco per … Continua a leggere

“Fotografia di me” – Tecla

Tanta tristezza alberga in me stasera, tanto grigiore ricopre i miei pensieri volar lontano, spazzare tutto via una crociata alla malinconia! Bello sarebbe un abito d’amianto fasciarmi in esso, passare in mezzo al fuoco e dal calore uscir come son entrata e non trovarmi mezza affumicata!   Ora la ruota ha preso un pò a girare ma troppo tardi per … Continua a leggere

“Tecla…..una stella “

  E’ caduta una stella è caduta nel mare è caduta vicino ed io non posso guardare la sua luce si è spenta al contatto con l’acqua ha lasciato un alone ha lasciato una macchia solo il vento fa rumore nel silenzio qua attorno sento freddo nel cuore sento tanto dolore come un tuono che esplode mi si rompe la … Continua a leggere

” Un oceano d’aria”Poesia scritta da Ilaria

Non ci fosse stato questo sole incastrato negli occhi, questo oceano d’aria tra le mani Non ci fosse stato l’odore del sale sulla tua pelle, la nostalgia del mare sulle tue labbra Non ci fossero state ore da sbriciolare lente e giorni di pioggia per bagnarci insieme Sarebbe bastato lo stesso, il calore della tua anima   Questa poesia è … Continua a leggere

“Buona fortuna Chanel”

Gennaio 2008, sono trascorsi dieci mesi da quel mattino nello studio del Fantechi. Sta cambiando la vita di questa dolce ragazza che con grinta e determinazione  sta percorrendo la strada dei suoi sogni. C’era nata con la stoffa dell’artista. Non solo era ed è brava con la “penna” ma anche con tele, colori e pennelli. Chanel non è stata fortunata ma brava, … Continua a leggere